Il Gelato d’inverno

Ice Cream Snow

A tutti sarà capitato di mangiare un gelato durante l’inverno, l’occasione può sempre capitare in particolare durante le feste natalizie (lungo periodo di “ghiottonerie”) ci si può imbattere in semifreddi o gelati che diventano accompagnamenti per pandori e panettoni. In Italia il gelato di inverno è poco consumato e anche di conseguenza poco prodotto nelle gelaterie artigianali; la gente tipicamente ama gustare un gelato passeggiando e quindi viene associata una immagine di sollievo refrigerante rispetto alle torride estati italiane: la passeggiata con gelato di inverno è meno conveniente farla e quindi quello che accade è che il gelato d’inverno di solito viene consumato in casa e non fuori. Parecchie gelaterie durante l’inverno osservano una chiusura stagionale che solitamente va da Novembre/Dicembre fino a Febbraio; non tutte però sono chiuse: alcune gelaterie restano aperte pur servendo solo gelati altre restano aperte poiché offrono anche servizi alternativi (caffetteria, pasticceria).

Diventa interessante provare un gelato di inverno in una gelateria poiché durante il periodo freddo c’è poca vendita di gelato e di conseguenza poca produzione, quindi proprio in questo scenario potremmo valutare la genuinità e l’autenticità del gelato e del gelataio. Tale scenario però non deve implicare una peggiore qualità del gelato ma purtroppo anche questo accade; capita quindi di provare un buon gelato in una gelateria durante l’alta stagione estiva ma un gelato molto diverso durante la bassa stagione invernale nella stessa gelateria. Di fatto i gelatieri per attenuare l’impatto della temperatura del gelato rispetto alla temperatura d’ambiente invernale, alterano le percentuali degli ingredienti in particolare quelle delle componenti zuccherine proprio perché lo zucchero abbatte il punto di congelamento della massa di gelato; la presenza di meno zucchero in un gelato da un lato alza il punto di congelamento del gelato stesso e quindi ci fa percepire il gelato “meno freddo” ma dall’altro lato smorza e attenua i sapori del gelato stesso perché come sappiamo lo zucchero è un esaltatore di sapori sia in gelateria sia in pasticceria così come il sale lo è nelle pietanze e preparazioni salate.

Stando ai fatti in Italia il gelato di inverno resta una pratica meno seguita rispetto al periodo estivo, questo però non è vero in paesi del nord Europa ad esempio nei paesi scandinavi, in Germania o anche in Russia: qui il gelato di inverno è molto consumato e non conosce soste. In particolare in Svezia è molto popolare (specie per i bambini) l’immagine del “GlassBilen” ovvero un furgone che trasporta gelati (industriali) a domicilio per le strade del paese e che emette un simpatico motivo musicale. In Italia tutto ciò non è immaginabile durante la stagione invernale anche se nel nostro paese hanno luogo importanti appuntamenti di carattere internazionale circa il tema del gelato, ovvero parliamo del MIG (Mostra Internazionale del Gelato) e SIGEP (Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria e Panificazione artigianali). Il MIG ha luogo annualmente a Longarone in Veneto a Dicembre e nasce storicamente 50 anni fa a partire da gelatieri italiani (della scuola veneta) operanti all’estero che dopo la stagione estiva ritornavano nelle loro terre d’origine e avevano pensato bene di riunirsi e dare vita a questo evento che oggi rappresenta il punto di convergenza mondiale del gelato; il SIGEP invece è un appuntamento pluritematico (Gelato, Pasticceria, Panificazione) che viene organizzato annualmente a Gennaio a Rimini e proprio in occasione del SIGEP ha luogo biennalmente la Coppa del mondo di gelateria (ultima edizione del 2012 vinta dalla squadra italiana).

Concludiamo dicendo che frequentare una gelateria di inverno ha i suoi vantaggi, infatti proprio d’inverno le gelaterie danno spazio a quei gusti che sono “sacrificati” durante l’estate ad esempio: gusti al cioccolato di ogni tipo (con varie percentuali di cacao oppure speziati), creme a base d’uovo; inoltre d’inverno si ha avere l’occasione di provare quei gusti a base di frutta stagionale: cachi, kiwi, agrumi, mele.

Dopo questa panoramica lascio quindi a voi la scelta e la curiosità di gustare un gelato d’inverno.

Annunci